Riforma costituzionale, SI o NO?

Dopo il voto alla Camera della sesta ed ultima lettura della riforma costituzionale, a decidere saranno i cittadini con il referendum confermativo del prossimo autunno. Con la riforma viene superato il bicameralismo perfetto (modificando funzioni e composizione del Senato), abolite le province e il CNEL, riviste le competenze tra Stato e Regioni, modificate le soglie per l'elezione del Presidente della Repubblica, per i referendum abrogativi e le leggi di iniziativa popolare. Cosa ne pensi?

Thumb pd lombardia Pd Lombardia



Costituzione italiana


Torna al forum


Domanda tardiva

Negli scorsi anni e mesi ho partecipato e risposto a domande, sondaggi e discussioni sull'argomento, in realta' gia' dai tempi del governo Letta.
Non mi sembra abbia molto senso fare queste domande adesso, dopo il voto in parlamento. Siamo attivisti del PD, e il nostro contributo lo diamo prima, non dopo.
Riguardo alla modifica costituzionale, si tratta chiaramente del frutto di un compromesso e quindi non credo se ne possano discutere ora i singoli punti senza tenere conto del quadro generale. Si vada avanti applicando la riforma e poi la si correggera' nei punti in cui non dovesse funzionare. Votrero' si al referendum.
L'unica cosa che proprio non mi piace e' la legge elettorale, che nello spirito e' rimiasta ancorata al Porcellume a quella specie di listone fascista di persone gia' scelte dal segrgetario del partito.

User avatar thumb default 4efaf94d889224d1d2250e3d84890199ec16e68a4786cdb6f559e58191c5c729

Patrizia Signorotto Sono d'accordo con te. Penso siano necessarie delle riforme (ad esempio sulla redistribuzione delle competenze stato regioni) ma non sono d'accordo con alcuni aspetti della legge votata. Questo mi crea molti dubbi su come affrontare il prossimo referendum .

Patrizia Signorotto Ho sbagliato: volevo commentare "Solo io ho paura dell'uomo forte?"

Patrizia Signorotto toccare così pesantemente la costituzione richiede convinzione che io non ho su questa legge. Resto in dubbio sul referendum, e come te non concordo con la legge elettorale

Giorgio Radaelli "Siamo attivisti del PD, e il nostro contributo lo diamo prima, non dopo". Molto giusto, peccato che la nostra opinione non ci sia stata chiesta nè prima nè dopo. In nessun Circolo, in nessuna Assemblea Provinciale se ne è mai parlato. Io ad esempio ho un'opinione, ma non c'è stata mai alcuna occasione per me di esprimerla, perchè nè nel mio Circolo, nè nella mia Assemblea cittadina o provinciale se ne è discusso. E io voglio discutere (e votare!) all'interno degli organi democratici del mio Partito, non qui dove si fa un sondaggio informale. Per quello che ne so, gli iscritti al PD potrebbe anche essere a maggioranza CONTRARI a questa riforma, nessuno può saperlo finchè non si apre un dibattito sull'argomento dentro il PD.

Staff Pd Come sempre, tutto è migliorabile, anche il dibattito interno ;-) Questa piattaforma cerca di andare in quella direzione. Grazie per il vostro tempo e le vostre riflessioni

COMMENTI SELEZIONATI