Legge elettorale, cosa ne pensi?

È iniziato il percorso alla Camera per l’approvazione dell’Italicum, la nuova legge elettorale di tipo proporzionale che prevede la costituzione di 100 circoscrizioni plurinominali nei quali saranno eletti 617 deputati (escluso il seggio della valle d’Aosta e i dodici seggi delle circoscrizioni estere). Ogni lista, purché superi il 3% dei voti validi, ottiene un numero di deputati proporzionale alla percentuale raggiunta su base nazionale, tenendo conto del fatto che la lista vincente gode di un premio di governabilità che la porta automaticamente ad avere il 55% dei seggi (340). Nel caso in cui nessuna lista superasse il 40% si procederebbe al ballottaggio tra le prime due liste per numero di voti e in questo caso la lista risultata vincente avrebbe diritto al 53% dei seggi. Ogni elettore potrà esprimere, oltre al voto di lista, fino a due preferenze tra i candidati, purché siano di sesso diverso tra loro. Il capolista è escluso dal computo delle preferenze e, qualora la lista prenda nella circoscrizione almeno un seggio, viene automaticamente eletto. I principi cardine dell’Italicum sono la certezza, la sera dello scrutinio, di chi avrà la maggioranza per governare, l’alternanza e la semplificazione del sistema politico.

Thumb pd lombardia Pd Lombardia



Legge elettorale 2


Torna al forum


liste bloccate o preferenze, tertium non datur: ma davvero?!

Condivido le osservazioni sul tempismo discutibile di una consultazione a cose fatte.
Ma soprattutto osservo che la consultazione è pilotata, e che il modello con collegi uninominali, magari con doppio turno di collegio, modello che pure era caro al Pd ante-cambiaverso, non è nemmeno contemplato. Per come sono formulate le domande (non ho pensato agli screenshot, e avendo già votato non vi ho più accesso, quindi vado a memoria), al "contro le preferenze" è associata forzosamente la "lista bloccata" e reciprocamente: così se uno è contrario a entrambe ha la scelta tra mentire/scegliere il male minore - cribbio: ci chiedete un parere a cose fatte, lasciatecelo almeno dare tutto intero - o apparire affetto da un disturbo della personalità. Lui. Il che ricorda un po' Rodari: nel paese della bugia, la verità è una malattia.

User avatar thumb default 4efaf94d889224d1d2250e3d84890199ec16e68a4786cdb6f559e58191c5c729

Staff Pd Ciao Monica, grazie per il tuo commento. Precisiamo che il fatto che non ci siano tutte le opzioni è perché abbiamo deciso di sottoporre al "voto" le istanze in discussione in questi giorni, le opinioni dei diversi esponenti Pd su questa legge e sulle modifiche possibili e non di partire da zero sulla discussione. Ma proprio per lasciare il dibattito aperto, su alcune domande abbiamo lasciato la casella "altro" per aggiungere un commento libero