Italicum, è da cambiare? E come?

Emanuele Fiano (capogruppo PD in commissione Affari Istituzionali alla Camera dei Deputati) e Alessandro Alfieri (Segretario regionale PD) rispondono alle vostre domande (nella sezione "Discuti") sulla possibilità di modificare la legge elettorale. Partecipa al sondaggio ("Vota") ed alla discussione!

Thumb pd lombardia Pd Lombardia



185440667 49c845bb cf6d 495a 8b90 7dea980476ef


Torna al forum


E il Mattarellum?

Nelle opzioni previste non compare la possibilità di indicare un sistema uninominale maggioritario - a turno singolo (secco o con AV) o doppio di collegio - che possa anche prevedere un premio di maggioranza.
Insomma, la proposta che per anni è stata propria del PD prima della folgorazione sulla via del Nazareno, che punta sulla legittimazione dei singoli parlamentari e non solo della forza politica per cui si candidano. Che vede le elezioni combattute sul territorio e non solo nei dibattiti televisivi.
Fatta in questo modo la consultazione è un tantino distorta (a essere educati).

Thumb avatar

Alessandro Alfieri Ricordo che il mattarellum ha prodotto i seguenti risultati in Lombardia l'ultima volta che è stato utilizzato (2001). Si è votato in 74 collegi uninominali: 71 se li è aggiudicati il centrodestra (casa delle libertà), soltanto 3 il centrosinistra (l'Ulivo) con un consenso medio in lombardia di poco sotto il 40%. Che una coalizione politica che rappresenta circa il 40% del consenso ottenga soltanto 3 collegi su 74 mi sembra una distorsione enorme del principio della rappresentanza democratica

Luca Giuseppe Filippa Grazie della risposta; la mia domanda verteva però sul perché il sondaggio non consenta di esprimere una preferenza per un sistema uninominale maggioritario, che tra l'altro il PD ha sempre considerato tra le proprie opzioni preferite, non sull'adeguatezza o meno di un tale sistema (a questo dovrebbe servire il sondaggio, presumo). Nello specifico, sono possibili meccanismi correttivi che introducano possibilità di maggiore rappresentanza per i perdenti nei collegi. Nel 2001 il centrosinistra in Lombardia ottenne anche 9 dei 24 seggi della quota proporzionale (e con una gestione diversa dello scorporo la correzione potrebbe essere diversa).