Legge elettorale, verso l'armonizzazione

Oggi in Italia sono in vigore due leggi elettorali diverse, una per la Camera, una per il Senato. La legge per la Camera è un proporzionale senza coalizioni con una bassa soglia di sbarramento per i partiti (3%), dove il premio di maggioranza viene assegnato alla lista che raggiunge il 40%. In Lombardia i collegi sono 17 con capolista bloccati su liste da 5 a 7 candidati. La legge in vigore al Senato è il cosiddetto “Consultellum”, un proporzionale con soglie di sbarramento diversificate che invitano a formare coalizioni: all'8 % per i partiti fuori dalle coalizioni e al 3 % per i partiti all'interno, mentre non è previsto alcun premio di maggioranza. Il collegio è unico su base regionale e non prevede capolista bloccati. Nonostante il fallimento dell'ultimo tentativo di convergenza su un modello elettorale alla tedesca, le forze politiche affronteranno nuovamente il tema dell’armonizzazione dei due sistemi vigenti come anche preannunciato dall'On. Fiano, relatore in Commissione Affari costituzionali, negli incontri che si sono tenuti alla Festa della Schiranna e alla Festa democratica del PD di Somma Lombardo.

Thumb logo Pd Varese



Legge elettorale 990x510


Torna al forum


Quota proporzionale e listino

Non mi piace il listino del proporzionale, credo che il modo migliore per distribuire quella quota sarebbe di assegnarla ai "migliori perdenti" del maggioritario (da capire stabilire secondo le preferenze normalizzate al numero dei votanti).

Oltre a questo non ha alcun senso un maggioritario senza possibilità di voto disgiunto.

User avatar thumb default 4efaf94d889224d1d2250e3d84890199ec16e68a4786cdb6f559e58191c5c729