Flessibilità in uscita, sei d'accordo?

Il blocco dei requisiti anagrafici per andare in pensione, contenuto nella riforma Fornero, ha penalizzato le assunzioni di giovani. Ci sono diverse proposte in campo per introdurre maggiore flessibilità in uscita, prevedendo però decurtazioni in caso di pensionamento anticipato. Cosa ne pensi?

Thumb pd lombardia Pd Lombardia



Inps pensioni


Torna al forum


Redistribuzione del Lavoro e Flessibilità nel Pensionamento.

Occorre una redistribuzione del lavoro che c,è! Insieme a un meccanismo di flessibilità del pensionamento è necessario affrontare il tema degli orari di lavoro e la paga oraria minima. Se si vuole dare, davvero, aumentare il numero di occupati, se davvero si vuole dare ai giovani maggiori possibilità di entrare nel mondo del lavoro, è necessario:
1. Ridurre l'orario di lavoro. Sono quasi cinquant'anni che la settimana di 40 ore non vengono messe in discussione.
2. Abolire gli straordinari. Al contrario di quanto fatto in Italia con la defiscalizzazione, bisogna disincentivare il ricorso agli straordinari con Banca ore o meccanismi simili adottati da Paesi del nord europa.
3. Tutto è diventato flessibile tranne l'eta pensionabile! Occorre mettere mano alla riforma pensionistica e consentire di andare in pensione con 40 anni di contribuzione a 62 anni di età senza penalizzazioni.
4. Per le donne madri occorre prevedere degli sconti sull'età pensionistica in funzione del numero di figli avuti.
5. Fare, finalmente, una lista dei lavori usuranti e prevedere degli sconti sull'età pensionistica.
6. Il lavoro stabile a tempo indeterminato deve avere un costo inferiore al lavoro precario con accentuata flessibilità. Una paga oraria minima per legge sarebbe da valutare con i Sindacati.

User avatar thumb default 4efaf94d889224d1d2250e3d84890199ec16e68a4786cdb6f559e58191c5c729

Staff Pd Ciao Michele, grazie per il tuo contributo

Vittorio Mariani C'è bisogno di flessibiltà, i lavoratori devono essere liberi nelle oro scelte pagandone il codsto. Si devono conreggiare tutti i contributi pagati anche ad enti diversi senza oneri per il pensionando. Si chiede flessilità al lavoratore in un sistema pensionistico che lo penalizza. Resto sempre allibito pensando a chi sta in parlamemnto e non si rende conto dei danni che procura con il suo voto.