Province, quale futuro?

L'esito del referendum di dicembre ha confermato le Province quali enti di rango costituzionale. La legge che attualmente norma il loro funzionamento è la legge Delrio che ha introdotto il concetto di Ente di Area vasta e ha trasformato le 97 Province e le 10 Aree metropolitane in enti di secondo livello (non c'è più l'elezione diretta da parte di tutti i cittadini del Presidente e del Consiglio provinciale: sono gli amministratori locali di tutti i Comuni della provincia che scelgono il Presidente tra i Sindaci del territorio, ed i Consiglieri provinciali tra i Consiglieri comunali e i Sindaci). La legge Delrio, adottata nell'attesa dell'approvazione della riforma costituzionale, ha carattere transitorio. Oggi si rende quindi necessario un intervento del Parlamento per dare stabilità istituzionale e finanziaria alle Province, compresa quella di Varese che gestisce servizi per quasi un milione di abitanti. Con questo breve questionario, gli iscritti del PD della Provincia di Varese e gli amministratori locali possono contribuire a costruire alcuni sintetici ma chiari indirizzi al legislatore in vista della revisione della legge Delrio.

Thumb logo Pd Varese



Villarecalcati



Accedi per pubblicare



milano metropolitana

ad oggi non esiste. mi e hinterland vanno conepiti come unicum: stesso biglietto per tpl, stesse opportunità incentivate di mobilità (bike e car sharing), regole stringenti per tutto il territorio su verde e politiche ambientali

User avatar thumb default 4efaf94d889224d1d2250e3d84890199ec16e68a4786cdb6f559e58191c5c729

Trasformazione di tutte le Provincie in città metropolitane

E' possibile modificare la legge Del Rio con pochissimi atti perché tutti i dati organizzativi sono noti: numero dei comuni di ogni attuale provincia, numero di abitanti, CAP, dipendenti dei municipi, ........
Bisognerebbe solo attribuire le responsabilità ai rappresentanti delle comunità in base alle caratteristiche possedute.

User avatar thumb default 4efaf94d889224d1d2250e3d84890199ec16e68a4786cdb6f559e58191c5c729

Trasformazione di tutte le Provincie in città metropolitane

Non si capisce perché non è stata fatta una legge per trasformare tutte le provincie in Città metropolitane anche se sarebbe stato più semplice sotto ogni punto di vista.
Le comunità locali facenti parte della città metropolitana sarebbero come dei "rioni" con una relativa autonomia , ma con prerogative diverse da quelle delle città metropolitane.
Si eviterebbero le organizzazioni (risibili) di piccoli e piccolissimi comuni con un apparato organizzativo abnorme e competenze molto modeste.

User avatar thumb default 4efaf94d889224d1d2250e3d84890199ec16e68a4786cdb6f559e58191c5c729

Piangere sul latte versato

Fin da subito si era capito che la legge Del Rio era fatta male (mi dispiace perché è stato l'unico errore di un ministro straordinario), però pur di non sconfessarlo siamo andati avanti con una situazione paradossale dove non si sa chi fa che cosa e Presidente e Consiglieri (assessori) impiegati a tempo pieno a GRATIS: ma chi può farlo?
Abbiamo sbagliato anche a pensare che l'abolizione delle province fosse il toccasana per diminuire i costi della politica: purtroppo ci vuole ben altro!

User avatar thumb default 4efaf94d889224d1d2250e3d84890199ec16e68a4786cdb6f559e58191c5c729

L'abolizione; un errore per correre dietro agli umori del popolo.

Ritengo che l'errore commesso di rincorrere l'onda populista che ne chiedeva l'abolizione è stato un errore! Anche la riforma costituzionale che aboliva le Province era monca e di fatto non tutte le province venivano superate: Trento e Bolzano; le province delle Regioni autonome avevano bisogno di "recepire" l'esito referendario. UN PASTICCIO. Tutto questo è il risultato della rincorsa all'Antipolitica che sbagliando il PD ha fatto! Il Partito Democratico deve attuare le sue linee programmatiche e non rincorre gli umori del popolo.

User avatar thumb default 4efaf94d889224d1d2250e3d84890199ec16e68a4786cdb6f559e58191c5c729







Rassegna stampa








Province, quale futuro?

Accedi per partecipare